Ok alle norme antiscalate Ora il Tesoro potrà avere delle quote strategiche

Il ministro dell’Economia è autorizzato ad attivare strumenti "mirati ad
assumere partecipazioni in società di interesse nazionale". Nella strategia anti scalate del governo rientra anche il caso Parmalat

Roma - Il Consiglio dei ministri ha autorizzato il ministro dell’Economia ad attivare strumenti "mirati ad assumere partecipazioni in società di interesse nazionale" nell’ottica della strategia anti scalate. Un’operazione importante che riguarda anche Parmalat, ma non soltanto. Palazzo Chigi amplia i poteri del Tesoro contro gli stranieri che vengono in Italia a comprare i nostri "gioielli".

Normi anti scalate Con questo via libera il Tesoro dovrebbe essere autorizzato a istituire un fondo, ispirato al modello del francese del Fond strategique d’investissement (Fsi), partecipato dalla Cassa depositi e prestiti e dallo Stato per acquisire quote di imprese private considerate strategiche per il sistema economico italiano. "Il Consiglio dei ministri - si legge nella nota diramata da Palazzo Chigi - ha autorizzato il ministero dell'Economia e delle finanze a predisporre e attivare strumenti di finanziamento e capitalizzazione, analoghi a quelli in essere in altri Paesi europei, strumenti mirati ad assumere partecipazioni in società di interesse nazionale rilevante in termini di strategicità del settore, di livelli occupazionali". "Parmalat - sottolinea la nota - è inclusa nella casistica".