Ok di Bratislava al piano dell’Enel

Slovenske

Passi avanti verso il via libera definitivo al nuovo piano di investimenti di Enel per Slovenske Elektrarne, la società elettrica di Bratislava per il cui 66% Enel ha firmato un contratto d'acquisto per 840 milioni di euro. L'Enel si dice soddisfatta per l'apprezzamento del ministro dell'Economia slovacco, Pavol Rusko, un sostanziale via libera, al piano pluriennale presentato lo scorso 8 agosto che prevede investimenti per circa 2 miliardi di euro. Il piano presentato la scorsa settimana - precisa Enel - prevede «investimenti per 2 miliardi circa destinati allo sviluppo del nucleare e delle fonti rinnovabili, in particolare eolico e idroelettrico». Rusko ha annunciato che «ora è chiaro che la costruzione della fasi tre e quattro della centrale nucleare di Mochovce sarà realizzata e l’Enel vi investirà 1,6 miliardi. I lavori di costruzione dovrebbero cominciare da qui a un anno e saranno completati in quattro anni».