Okkupato il liceo Mamiani dove l’autunno è sempre caldo

Eccoli gli specialisti dell’«okkupazione»: è autunno, è il loro momento. Tirare fino a Natale è lunga, l’ottobre-novembre con la scuola «okkupata» è un must da non perdere. Una di quelle tradizioni che al liceo classico Mamiani di Roma si rinnovano di generazione in generazione. Così ieri gli studenti hanno deciso di occupare per l’ennesima volta nella storia dell’istituto, dando vita a un «presidio permanente» (sarebbe una sorta di «laboratorio» per smontare la riforma Gelmini). Il liceo della Roma «bene» è un luogo ormai «mitico», è stato il set del film Porci con le ali, ha ispirato la scuola dove è ambientata l’occupazione studentesca nel film di Muccino Come te nessuno mai. Vanta allievi celebri e grandi contestazioni, dal ’68 al movimento della «pantera», fino alle lotte intestine degli anni Settanta. Tanta storia non è sprecata, però: «Ad occupare siamo in 200», hanno annunciato trionfanti gli studenti telefonando alle redazioni dei quotidiani e delle agenzie di stampa. Non si può dire che non siano intraprendenti, questi ragazzi.