«Okkupazioni, il Comune si è arreso»

Il sindacato di polizia municipale Sulpm va all’attacco di Comune e Regione, accusandoli di aver «gettato la spugna» nella lotta a occupazioni abusive e illegalità. Nel mirino la scarsa consistenza dell’organico del Nip, il Nucleo informativo patrimonio dei vigili urbani, che con venti uomini deve controllare 100mila appartamenti. «Nonostante i ranghi ridotti - spiega il segretario regionale Sulpm, Alessandro Marchetti - il Nucleo fa 600 segnalazioni l’anno al Campidoglio, che però si limita a una settantina di sgomberi». Mentre il sindacato chiede una conferenza dei servizi per pianificare meglio l’azione del Nip, il capogruppo di An Sergio Marchi critica l’odg proposto da Prc, in votazione oggi in Campidoglio, che prevede la possibilità di «requisizioni straordinarie» della proprietà privata per fronteggiare l’emergenza abitativa. «La proposta ricorda metodi stalinisti inaccettabili: Veltroni faccia chiarezza e venga in aula a votare no», chiosa Marchi.