Olanda, la crescita ai massimi dal 2000

L’economia dell’Olanda si rivela apparentemente immune a quei fattori di rischio che fanno temere per la crescita di molti Paesi europei, e nel terzo trimestre ha messo a segno la migliore performance degli ultimi sette anni. Il Pil ha registrato un’espansione del 4,1%, ha riferito l’agenzia di statistica centrale olandese, precisando che per trovare livelli di crescita di quest’ordine bisogna risalire al primo semestre del 2000, prima dello scoppio della bolla della new economy. Mentre nel resto del mondo la fiducia di imprese e famiglie veniva intaccata dalla crisi dei mutui subprime, l’Olanda ha assistito a un vero e proprio boom di spese e consumi, e a dispetto del calo del dollaro sull’euro, ha messo a segno un aumento dell’export. Le famiglie olandesi hanno aumentato le spese su gas, auto, mobili, vestiti e elettronica, mentre il valore delle merci in uscita è aumentato del 7,5%; per l’import la crescita è stata del 6,5%.