Olimpico esaurito per lo show estremo di Lady Ciccone

MADONNA: IL CONCERTO PIÙ ATTESO «È una sfida blasfema» ha tuonato la Santa Sede dopo l’esordio del tour europeo l’altra sera a Cardiff, e a pochi giorni dall’attesissimo show di Roma, domenica 6 agosto dalle 21 allo Stadio Olimpico. Crocifissa con tanto di corona di spine, dominatrice in nero con frustino sadomaso, Madonna non si smentisce e alimenta le solite polemiche. «Stavolta si è davvero passato il limite della profanazione di Cristo» dicono da Oltretevere. E col suo seguito di polemiche, dunque oramai ci siamo, per la data capitolina della veterana del pop mondiale (...)arte Madonna, arriva finalmente nella Capitale per il suo «Confession Tour». Dopo il concerto del Colosseo con Billy Joel e Bryan Adams, arriva un altro degli appuntamenti clou, il più atteso tra i di quest’estate romana, perché lo show di Madonna si prospetta come un evento unico nel suo genere. E, oltre gli scandali, i vizietti da star per Madonna di certo non mancano. Un camerino con candele e rose bianche, un water nuovo ogni giorno, mille persone di entourage: sono solo alcuni dei numeri del «Confession Tour».Si dice anche che la popstar italoamericana abbia chiamato sua figlia Lourdes per scusarsi degli scandali per la sua esibizione a dir poco profana sulle note di Live To Tell. Quarantasette anni, di cui 23 di carriera alle spalle e più di 250 milioni di dischi venduti, Madonna si definisce «un’artista» e non vuole essere chiamata popstar. Soffre di insonnia e vuole avere sempre tutto sotto controllo. Adora scrivere canzoni su un quaderno, stesa sul pavimento perché le ricorda quando viveva in una topaia senza mobili. La struttura è da «grandi numeri»: un enorme palco, contornato da due drappi con cavalli luccicanti stampati sopra, 200 tonnellate di equipaggiamento; 27 persone, compresa Madonna, i 22 ballerini e la band. In più, otto paia di scarpe e sette costumi cambiati ogni sera dalla cantante, 400.000 watt di potenza per accendere le mille luci e gli schermi che trasmettono immagini senza sosta.
Il concerto-spettacolo inizierà con un set del Dj Paul Oakenfold. Subito partirà la potente macchina dello show. All’inizio molte immagini di cavalli, carezze erotiche agli animali, immagini che ricordano la caduta da cavallo di Madonna stessa e persino un cavallo meccanico per la celeberrima Like a Virgin. Momento chiave dello show sarà proprio il classico Live to Tell, con la contestata apparizione della cantante su una enorme croce fatta di centinaia di specchietti, con una corona di spine attorno al capo. Il Confession Tour, come sempre le tournée di Madonna, è un assemblaggio di materiali visivi diversi e vari momenti della sua carriera riarrangiati nel sound del momento, per un’artista da sempre capace di dettare le mode, di rinnovarle ed anticiparle. La regia dello show è affidata ancora una volta al fido Jamie King mentre Stuart Price ne sarà il musical director. I costumi di Madonna e del suo corpo di ballo saranno affidati a Jean Paul Gaultier e ad Arianne Phillips. L’apertura dei cancelli dell’Olimpico è alle ore 16.