Olimpico, il governo inglese chiede spiegazioni alla polizia

Il sottosegretario agli Interni di Blair raccoglie l'invito del Manchester e chiede: &quot;Spiegazioni sui fatti agli agenti italiani&quot;. Intanto l'Uefa apre un'inchiesta ufficiale, rischiano entrambi i club. Il bilancio degli scontri è di 18 feriti (<strong><a href="/media.pic1?ID=112" target="_blank">guarda le immagini</a></strong>). I tifosi inglesi: &quot;Attaccati dalla polizia&quot;

Roma - Prima l'inchiesta Uefa sugli scontri fuori e dentro lo stadio Olimpico. Poi le lamentele ufficiali del Manchester United per il comportamento della polizia italiana. Quindi l'intervento diretto del governo inglese. Il governo di Londra ha intenzione di chiedere "spiegazioni" sulle reazioni della polizia durante Roma-Manchester di Champions all'Olimpico. Il sottosegretario all'Interno Vernon Coaker ha definito "estremamente preoccupanti" le immagini viste. "Abbiamo bisogno di spiegazioni sui fatti - ha detto alla Bbc - e sul modo in cui ha reagito la polizia. Sono interessato a vedere i rapporti che verranno. Non solo quelli della polizia italiana, ma anche quello dei nostri ufficiali che erano là".

Inchiesta Uefa La Uefa intanto ha aperto un'inchiesta sugli incidenti di ieri in occasione di Roma-Manchester di Champions. Lo ha rivelato alla Bbc il direttore della comunicazione William Gaillard: "Stiamo aspettando il referto del nostro delegato. L'organo di disciplina visionerà le immagini tv per verificare cosa è realmente avvenuto". Il bilancio parla di 18 feriti, tra i quali un inglese grave per una coltellata, è stato il bilancio degli scontri. Entrambi i club rischiano sanzioni. Da Nyon arriva la conferma ufficiale dell'inchiesta. Entro martedì l'Uefa deciderà se allertare la commissione disciplinare.

Guerriglia Gli scontri sono cominciati prima della partita al di fuori dello stadio e poi sono proseguiti all'interno. La polizia è dovuta intervenire anche caricando i sostenitori inglesi. I tifosi del Manchester United preparano un dossier da inviare all'Uefa per denunciare le aggressioni subite a Roma e l'atteggiamento della polizia. Dopo gli scontri sito dei supporter indipendenti dei Red Devils, Imusa.org, ha invitato tutti i tifosi che hanno partecipato alla trasferta all'Olimpico a fornire testimonianze sugli incidenti, se possibile anche con video e foto. "La società aveva avvertito i nostri tifosi che c'era il pericolo di aggressioni dai tifosi della Roma - si legge nella nota - ma la polizia italiana era schierata ai bordi del nostro settore in un assetto di attacco contro i tifosi dello United, come se si trattasse di proteggere i tifosi della Roma da noi. Qui c'è qualcosa che decisamente non va e Imus intende andare a fondo", assicura il sito. Anche il Manchester United ha annunciato sul suo sito ufficiale che indagherà su ciò che è accaduto dentro e fuori dallo stadio.

La difesa di Serra "Criticare le forze dell'ordine è uno sport ed è uno sport anche inglese, visto che anche in passato ci sono stati incidenti più gravi di questi e in questi casi si criticò la polizia italiana. In questo caso penso che la polizia italiana abbia agito nel modo più corretto". Lo ha detto il prefetto di Roma Achille Serra in una intervista alla Bbc. Una troupe del canale di stato inglese, è stata infatti presente alla conferenza stampa che si è svolta in prefettura al termine del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. "Non mi pare che ci siano stati feriti a opera delle forze dell'ordine e questo mi sembra un dato importante", ha poi detto Serra che ha aggiunto: "Non è prevista nessuna investigazione sull'operato della polizia, che a me è sembrato corretto. Non do mai nulla per scontato. Se ci saranno elementi diversi sarò il primo a chiedere che si faccia chiarezza".

Intervento del governo Il Manchester United ha chiesto al governo britannico di esaminare gli incidenti avvenuti in occasione della partita con la Roma all'Olimpico. "Le scene dolorose viste allo stadio Olimpico la notte scorsa hanno scioccato tutti all'Old Trafford - si legge in un comunicato -. In quella che il nostro club vede come una grave reazione eccessiva la polizia locale ha picchiato indiscriminatamente i tifosi dello United. In queste circostanze né il Manchester United né l'AS Roma possono chiedere conto alla polizia delle sue responsabilità. In conseguenza, il club saluta con favore l'esame da parte del governo di questi incidenti, e raccoglierà le testimonianze dei fan da inviare al ministero dell'Interno". Il club invita quindi i tifosi che volessero testimoniare di mettersi in contatto con la società.