Olindo e Rosa ricusano i giudici

Un’altra mossa a sorpresa dei difensori di Olindo Romano e Rosa Bazzi, imputati per la strage di Erba dell’11 dicembre del 2006. Olindo e Rosa, tramite hanno presentato ieri un’istanza di ricusazione dei giudici della Corte d’assise. La ricusazione del presidente Alessandro Bianchi, del giudice a latere Luisa Lo Gatto e dei sei giudici popolari, si basa su una presunta «anticipazione di giudizio» da parte della Corte d’assise. L’anticipazione si sarebbe verificata quando i giudici hanno riascoltato autonomamente il file audio della prima testimonianza del sopravvissuto alla strage, Mario Frigerio: così avrebbero formato la prova «in modo anomalo», senza alcuna forma di contraddittorio.