Le Olsen regine dei baby miliardari

da New York

Con i loro 40 milioni di dollari guadagnati in un anno, le gemelle 20enni Mary-Kate e Ashley Olsen guidano incontrastate la «Young Hollywood’s Top-Earning Stars List», la classifica dei re Mida dello spettacolo under 21 stilata dalla rivista Forbes.
Le «Olsen twins», già ribattezzate Golden twins, ossia le gemelle d’oro (perché bionde e ricoperte di denaro) hanno esordito nella sitcom Full House (in Italia, Gli amici di papà). Con la Dualstar Entertainment Group sono diventate le più giovani produttrici al mondo, e hanno creato una linea di abbigliamento e accessori. La Mattel ha anche lanciato delle bambole a loro immagine. Un piccolo impero da un miliardo di dollari di fatturato, che ha sconfitto persino Harry Potter: l’interprete cinematografico dell’eroe, Daniel Radcliffe, è solo secondo. La sua ultima interpretazione gli ha fruttato 13 milioni: quando compirà 18 anni, il prossimo luglio, potrà finalmente gestire in autonomia un patrimonio di circa 30 milioni di euro. Nella classifica dei piccoli milionari, terza l’attrice Lindsay Lohan (20 anni), che lo scorso anno ha guadagnato 6 milioni di dollari. Quarta la 13enne Hannah Dakota Fanning, con 4 milioni, che ha iniziato la carriera a 6 anni, partecipando anche a puntate di E.R. e Csi. Quinta l’attrice Amanda Bynes, che a 20 anni ha messo insieme 2,5 milioni, precedendo Hayden Panettiere (attrice 17enne), ferma a 2 milioni. Settima l’attrice e cantante Vanessa Anne Hudgens, 18 anni e 2 milioni di dollari, mentre è ottava Abigail Breslin, che con soli 10 anni ha uno stipendio di oltre 1,5 milioni di dollari. Un record, se si considera l’esordio all’età di 3 anni.