Oltre cento cani avvelenati in 15 mesi a Campagnano

Sono stati oltre un centinaio i cani avvelenati negli ultimi 15 mesi nel territorio comunale di Campagnano di Roma, all’interno del parco di Veio. Cinquanta quelli a cui è toccata la stessa triste sorte negli ultimi anni nella sola strada Monte Gemini, all’interno del medesimo comune. Per questa ragione Aidaa, l’Associazione italiana per la difesa di animali e ambiente, ha scritto un esposto che sarà inviato alla procura della repubblica di Roma, con cui intende chiedere indagini approfondite sulla vicenda. «Sappiamo che alcuni cittadini che si sono trovati i cani ammazzati dai bocconi avvelenati hanno presentato regolare denuncia - dice Lorenzo Croce, presidente nazionale dell’Aidaa - ora stiamo raccogliendo un voluminoso dossier per chiedere come mai fino a oggi non si sia messa fine a questa mattanza». I cittadini esasperati si sono rivolti «all’Aidaa - continua la nota - con la speranza che il nostro intervento in qualche modo possa smuovere le acque e portare all’individuazione ed alla denuncia del responsabile o più presumibilmente dei responsabili di questo orrendo massacro».