Omaggio Il Festival del racconto riscopre quei «Delitti esemplari»

Max Aub (1903–1972) fu uno scrittore geniale ed estroso. Nato da padre tedesco e madre francese, allo scoppio della Prima guerra mondiale si stabilì con la famiglia in Spagna. Nel 1927 si laureò in letteratura, tra il 1935 e il 1936 diresse il teatro universitario «El búho» (Il gufo). Durante la guerra civile collaborò con André Malraux alla sceneggiatura del film Sierra de Teruel. Per sfuggire ai franchisti andò in esilio in Francia e poi in Messico, dove pubblicò la parte più significativa delle proprie opere. Il testo che lo ha reso famoso in Italia è Delitti esemplari, edito da Sellerio, una serie di cortissimi testi fra il grottesco e il noir. Il Festival del Racconto di Cremona le ha riproposte ieri sera chiedendo ad alcuni giallisti italiani di cimentarsi scrivendo nello stesso stile. La peculiarità del Festival che si chiude oggi è proprio quella di porre gli autori di fronte a piccole sfide: un radiodramma può diventare lettura, un testo teatrale musica, un testo letterario trasformarsi in spettacolo. Per informazioni su tutti gli eventi dell’ultima giornata: www.cremonafestivaldelracconto.it.