Omaggio a Oriana: e i comunisti se ne vanno

Roma. Il consiglio comunale di Roma ricorda Oriana Fallaci con un minuto di silenzio e tre consiglieri di sinistra escono dall’aula. Al momento della commemorazione della scrittrice toscana Adriana Spera (Prc), Alessandro Portelli (Prc), Fabio Nobile (Pdci) hanno abbandonato la seduta consiliare. «Non condividiamo il suo percorso intellettuale degli ultimi anni - ha detto Adriana Spera -. Compito degli intellettuali è far crescere le persone, non alimentare gli istinti più retrivi. Occorre promuovere il dialogo e non alimentare le divisioni specialmente in questo momento difficile per la nostra città». Critico il consigliere azzurro Fabio De Lillo: «Rifondazione e i Comunisti italiani non rispettano nemmeno i morti e la figura di una delle più grandi giornaliste del mondo». «Massimo rispetto per la persona e l’intellettuale - risponde Nobile - ma non possiamo condividere le ultime fasi del suo pensiero caratterizzato da antislamismo e da una spinta allo scontro di civiltà».