Omaggio a Paganini nel suo paese d’origine

Il violinista genovese ricordato dal celebre duo Pagliani- De Zan

Lì nacquero i suoi genitori, lì resiste ancora, custodita religiosamente, la sua unica casa, lì il violinista Stefano Pagliani e il pianista Francesco De Zan gli renderanno omaggio. Si terrà stasera nel minuscolo ma affascinante borgo di Carro, in Alta Val di Vara, il concerto in onore di Niccolò Paganini del Duo tra i più rappresentativi del panorama musicale italiano. L’evento rientra nell’ambito della IV Edizione del Festival Paganiniano, dedicato al geniale violinista e compositore genovese, che illustra il tema del virtuosismo strumentale ottocentesco.
Il Festival, ideato e promosso dalla Società dei Concerti della Spezia in collaborazione con l’Associazione Niccolò Paganini di Carro, si avvale del sostegno della Regione Liguria, della Provincia della Spezia, della Comunità montana dell’Alta, Media e Bassa Val di Vara, della Pro Loco di Carro ed è patrocinato dal Touring Club Italiano.
Il Duo si esibirà alle 21.15 nella pittoresca piazza della chiesa di San Lorenzo. Il programma, incentrato sulla vitalità e la ricchezza espressiva del grande virtuoso genovese, prevede l’esecuzione dei celebri «Due Capricci per violino solo» e il «Cantabile, per violino e pianoforte» e sarà arricchito da musiche di Vitali, Ernst Bloch, Ottorino Respighi, Giuseppe Verdi e Maurice Ravel. Stefano Pagliani, primo violino solista dell’orchestra del Teatro alla Scala di Milano, per l’occasione utilizzerà un violino storico realizzato nel 1744 dal liutaio cremonese Giovanni Battista Guadagnino, famoso allievo di Stradivari. Il noto violinista, fondatore del Trio d’archi della Scala, dei Virtuosi Italiani e dei Solisti della Scala, è tra i fautori, insieme al maestro Claudio Abbado, dell’ambizioso progetto della costituzione di una grande orchestra filarmonica europea formata dai più famosi musicisti. Dal fortunato incontro con Francesco De Zan, filosofo oltre che musicista, è scaturita una proficua e stabile collaborazione che vede il celebre duo impegnato in un’intensa attività concertistica e discografica.