Omaggio a Tognazzi

Gli sketch di Ugo Tognazzi trasmessi sui canali Rai e la comicità tagliente del grande comico cremonese, raccolti in un’unica serata. L’appuntamento è alla Rotonda della Besana, questa sera, a partire dalle ore 21. «Studio Uno» è stato il più semplice e forse il più popolare dei varietà televisivi del sabato sera non legati alla lotteria. La sua struttura era sobria e lineare. I protagonisti veri del programma erano due, il regista Antonello Falqui con Mina. È stato il primo a inventare «Studio Uno» dopo un viaggio compiuto negli Stati uniti, dove aveva appreso un’importantissima lezione di semplicità nella strutturazione del palinsesto del programma. Falqui è stato in grado di costruire uno show a scorrimento lineare, nella ricerca di un equilibrio tra i generi tradizionali del varietà: dalle canzoni al balletto, fino allo sketch. È stata anche l’occasione per presentare la nuova produzione discografica di Mina, che non si limitava a scegliere brani nuovi di zecca ma andava anche a frugare tra le grandi pagine musicali del passato.