Omar Pedrini dal vivo con la sua nuova band

Dal rock al precipizio, e ritorno. Per Omar Pedrini la vita è una cosa nuova, tutta da gustare e da raccontare in musica. Il ritorno al rock avviene dopo quattro anni difficili (una brutta esperienza da aneurisma aortico, conseguente operazione a cuore aperto di 8 ore, dura riabilitazione) e, come una piacevole matrioska, dentro a questa nuova-vecchia esperienza risiede anche il ritorno a Milano. Questa sera l’ex Timoria porta una band nuova di zecca, un album - Pane burro e medicine - che ha raccolto unanimi consensi a partire dal primo singolo Shock, e infine un repertorio dove, come racconta lo stesso rocker, «finalmente ho fatto pace con il mio passato». Da leggersi come Timoria, la band bresciana nella quale Pedrini e l’ex sodale Francesco Renga fecero conoscere le proprie aspirazioni rock: era la fine degli anni Ottanta, le chitarre cominciavano a riprendersi il proprio spazio principe nella musica giovanile, e insomma, le chance per chi voleva fare «rock da gruppo» non mancavano. «Oltre ai miei brani da solista - spiega Pedrini - lascio spazio anche allle vecchie canzoni composte con i Timoria. I fan me le chiedevano da tempo, è giusto che sia così». Dunque, Milano ai piedi del palco: non accadeva da un bel po’. «Difatti, sono emozionato - rivela con grande candore Omar - Milano è la città che mi ha dato l’occasione di fare questo mestiere, che mi ha notato, ben prima di Brescia. Di Milano ho cantato spesso nelle mie canzoni, difatti non riesco a fare a meno di provare amarezza quando la vedo perdere le sue migliori caratteristiche. Quali? Un tempo Milano era città di tendenza, nella musica e nei costumi giovanili. Ora va a rimorchio, di città come Torino ad esempio. La scena musicale milanese è un po’ viziata dal manierismo». Il Pane burro e medicine tour giunge in città alla penultima tappa (ultima data domani, al Viper Theatre di Firenze), dopodiché per rivedere Omar Pedrini sul palco bisognerà attendere il 17 giugno, quando il rocker bresciano subirà un nuovo, benefico «shock» dalla propria avventura musicale: sarà all’Heineken Jammin’ Festival di Venezia nella serata dominata da Vasco Rossi.
Omar Pedrini
Stasera ore 22.30
Salumeria della Musica ingresso 15 euro