OMELIA PER S. LORENZO

Il contributo dei cattolici è essenziale alla vita sociale e politica. Lo dicono la storia millenaria della Chiesa, la sua missione al servizio dell’uomo, il fondamento «morale» ad ogni legge che deriva dal Vangelo. Un «patrimonio» che il mondo cattolico «continuerà a mettere a disposizione del Paese» e che «non può essere dilapidato da nessuno, né dissolto per ignavia o per utopistiche sintesi e contaminazioni». Vola alto l’omelia dell’arcivescovo di Genova e presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, per la Festa di San Lorenzo. Lontano dalla sua città per un breve periodo di riposo, il porporato è rientrato per un appuntamento solenne, dove ha celebrato la Messa e salutato personalmente i fedeli con strette di mano.