Fra onde e tramonti il make up è di luce

Lo stilista ha creato una linea da crociera Creme e trucchi dai colori del mare aperto

Margherita Tizzi

«È un momento di pura sospensione, di avventura, di relax, da vivere totalmente immersi nella natura. La crociera rappresenta i colori caldi del sole, i riflessi argentei sulla superficie dell'acqua, il blu profondo del mare a dominare l'orizzonte visivo - racconta Giorgio Armani -. In crociera la prospettiva è rovesciata: si vive guardando la terraferma e ciò che si prova è una sensazione di grande libertà, che si rivela in tutto, anche nel modo di vestire. È ciò che sento quando costeggio in barca l'isola di Pantelleria, così vicina all'Africa, ma anche quando osservo lo splendido paesaggio caraibico di Antigua». Sensazioni, respiri e sfumature, mescolati ai tramonti sul mare, ai cavalloni bianchi e ai profumi della sabbia che fa incontrare l'acqua e la terra. Come una canzone d'amore, da sempre il mare culla il cuore dello stilista e, dagli anni Ottanta, quando nacquero le sue prime collezioni Cruise, ha guidato la sua matita nel disegnare «Libertà e cura, le parole d'ordine. In crociera la testa e lo stile sono leggeri ed è bello esplorare il colore - continua Armani -. Immagino uno stile fatto di pezzi essenziali, dai volumi liquidi, da combinare a seconda dell'umore, senza vere distinzioni tra giorno e sera. E mi piace osservare come, al ritorno, questo tipo di libertà rimanga dentro per un po': chi è tornato dalla vacanza in barca si riconosce subito, per il colorito dorato e per un'istintiva disinvoltura».

Le prime Cruise Collection dello stilista erano state pensate per una certa clientela: donne che a gennaio partivano verso climi caldi e volevano rinnovare il guardaroba con capi leggeri. «Si trattava di collezioni essenziali e snelle, che oggi si sono evolute in una proposta completa, che ha contenuti creativi e che può anticipare le tendenze della stagione». Accanto ad abiti leggeri e rigorosi allo stesso tempo, che velano e svelano le silhouette, un makeup, Life is a Cruise, che regala l'effetto della vacanza appena trascorsa o di quella sognata. Quel colorito dorato di cui parlava il designer, che racconta il tempo speso a contatto con la natura.

«Ispirato al Main, il magnifico yacht di Giorgio Armani, ho pensato a un makeup che ricrea un'abbronzatura sana, come se foste appena sbarcate», spiega Linda Cantello, international make-up artist Giorgio Armani Beauty. Presentata in due puntate, Life is a Cruise si concentra prima sul viso, riscaldando e sublimando l'incarnato con colori intrisi di sole. Il rituale è composto da tre prodotti, adatti per ogni tipo di pelle, che si possono indossare tutto l'anno per avere un glow dall'aspetto naturale: prima Maestro Uv SPF50, un primer che preserva e protegge la pelle dai raggi UV, poi Maestro Liquid Summer Bronzer, infine Sunrise Palette, la terra abbronzante dove è impressa un'onda, simbolo della luce che si riflette sull'acqua. Il secondo episodio di Life is a Cruise, invece, mette in risalto lo sguardo con i toni verdi e blu del mare e il rosa della sabbia e del tramonto. Grazie alle loro texture a lunga tenuta e facili da applicare, si può scegliere qualsiasi abbinamento di tonalità tra la Sunset Palette, che esalta gli occhi con colori caldi e luminosi, e i nuovi Eye Tint, l'iconico ombretto fluido di Giorgio Armani Beauty proposto in cinque nuove sfumature. Definiamo il tutto con Eyes to Kill Proliner, ed ecco, conclude Giorgio Armani, «la bellezza spontanea, quella che preferisco e che mi colpisce sempre».