Ondino ritorna in tivù

Una notizia che interesserà il vasto pubblico di mini telespettatori fra i 3 e i 7 anni di età: da lunedì tornano in televisione le avventure di Ondino, il bambino-pesciolino che dà il nome all’ormai celebre cartone animato. Anche in questa nuova serie, la seconda, Ondino è in compagnia dei suoi amici: il simpatico paguro Giasone, la dolce Polly e il saggio pellicano Icaro. Interamente realizzata in 3D, la serie è stata prodotta dalla società genovese Animabit e da Rai Fiction e andrà in onda da lunedì prossimo tutti i giorni su Rai Tre alle 16.20.
Nel corso della seconda serie faranno incursione nuovi personaggi e i bambini potranno finalmente vedere l’interno del peschereccio: la stanza dove abita il Vecchio Polpo, la sala macchine, la cambusa e gli altri ambienti. La realizzazione dell’intera serie è durata circa due anni e ha coinvolto numerosi tra disegnatori, animatori, sceneggiatori per la maggior parte genovesi. Due i registi: Raimondo Della Calce e lo spagnolo Francisco Bravo mentre la produzione è stata coordinata, per Animabit, da Lorenzo Doretti.
Ondino parla già diverse lingue, infatti la prima serie è stata venduta in molte nazioni ed entro l’anno parlerà anche in arabo grazie all’interessamento di Al Jazeera. Il bambino-pesciolino, poi, piace ai piccoli ma anche alle mamme. Ogni puntata segue uno schema narrativo preciso: dopo uno spunto iniziale che introduce il tema dell’episodio, si passa all’avventura vera e propria contraddistinta da equivoci, false piste o interpretazioni erronee di cose reali, praticamente quello che succede a tutti i bambini dell’età dei protagonisti del cartone. La conclusione delle storie, arricchite da numerose canzoncine, sono tutte a lieto fine ma mai banali o scontate.