Onlus per studenti africani? Una truffa, denunciati in tre

Due sudanesi e un nigeriano sono stati arrestati dalla polizia perché chiedevano denaro in favore di un’associazione benefica inesistente, l’Associazione studenti africani (Asa). Da anni questo nome è noto a molti studenti milanesi che on line hanno lanciato, sui forum dell’università, un tam tam per invitare i compagni a non credere a ciò che raccontavano, perché impostori. Martedì i tre si sono posizionati all’ingresso degli ospedali Niguarda e San Raffaele e hanno chiesto ai parenti dei malati un aiuto per gli alloggi degli studenti africani mostrando una busta con un timbro rotondo che portava il nome di questa associazione. Un infermiere del Niguarda e una guardia giurata del San Raffaele, insospettiti, hanno avvertito il 113. I poliziotti sono intervenuti alle 10,50 di ieri e hanno denunciato i tre. Si tratta di un nigeriano di 38 anni e di due sudanesi di 26 e 33 anni. Questi ultimi sono anche stati denunciati perché privi di documenti.