Onorevole, in piedi

L’Italia dei valori si attacca ormai a qualsiasi cosa. Lo dimostra il rimprovero fatto ieri nell’aula di Montecitorio da Fabio Evangelisti al sottosegretario agli Esteri Stefania Craxi. «Il governo, quando parla in questa aula farebbe bene ad alzarsi in piedi», ha detto Evangelisti. La Craxi effettivamente era rimasta seduta mentre interveniva brevemente a favore della ratifica di un protocollo allegato alla convenzione internazionale di Vilnius per l’abolizione della pena di morte. È vero, per prassi sia i deputati che i componenti dell’esecutivo si alzano in piedi quando parlano all’assemblea. È anche vero che Evangelisti da gentiluomo avrebbe potuto evitare la piazzata a una signora.