Onu, scade oggi l’ultimatum contro l’Iran

New York. L’Onu riceverà oggi il rapporto sul nucleare iraniano stilato da Mohammed El Baradei, direttore generale dell'Agenzia internazionale dell'energia atomica, l'Aiea. Alla vigilia dello scadere dell'ultimatum all'Iran, che il 29 marzo aveva ricevuto un mese di tempo per sospendere le operazioni di arricchimento dell'uranio, nulla è trapelato ancora dal documento che El Baradei consegnerà, ma forse solo perché non c'è n'è bisogno. Tutti si aspettano infatti un rapporto negativo di El Baradei, visto che Teheran non intende rispondere alle richieste della comunità internazionale. Anzi, il presidente Mahmud Ahmadinejad continua ad alzare i toni, prospettando anche l'esportazione della futura tecnologia nucleare dell'Iran, che continua a sostenere - senza convincere - che gli obiettivi perseguiti sono esclusivamente energetici e pacifici. Non solo, rincara i toni anti-semiti sostenendo che la Germania continua a essere sfruttata dagli «avidi sionisti». Stati Uniti e Francia anche ieri hanno chiesto all’Onu sanzioni contro l’Iran.