Opa di Banca Intesa sulla bosniaca Abs

da Milano

Si rafforza la presenza di Banca Intesa nell’area dell’Est europeo. Ieri l’istituto di credito milanese ha dato notizia di due operazioni: lancio dell’Opa sul 100% del capitale della bosniaca Abs Banka e perfezionamento dell’acquisizione del 90% del capitale della Delta Banka di Belgrado. La novità riguarda l’offerta per la banca bosniaca, che rimarrà aperta 45 giorni di calendario, in linea con quanto previsto dalla normativa di Borsa vigente in Bosnia-Erzegovina. L’Opa non sarà vincolante qualora, decorsi i termini, risultasse consegnato meno del 50% più un'azione del numero delle azioni dell'emittente. Il perfezionamento dell'operazione è previsto entro la fine di settembre. Alla fine dell’esercizio 2004 la Abs Banka ha registrato un utile netto pari a 227mila euro, il totale dell’attivo è ammontato a 73 milioni, la raccolta da clientela a 57 milioni e gli impieghi con la clientela a 40 milioni. Banca Intesa ha inoltre perfezionato l’operazione per salire al 90% di Delta Banka, dopo che è stata accettata l’offerta pari a 333 milioni di euro. L’offerta era stata lanciata lo scorso 20 luglio, ottenute tutte le necessarie autorizzazioni e soddisfatte le condizioni previste nel contratto di compravendita. L’accordo correlato all’offerta regolerà l’esercizio, nell’arco dei prossimi quattro anni, di un’opzione call da parte di Banca Intesa e di un’opzione put per i venditori sulla restante quota del 10% del capitale. Delta Banka è il secondo istituto di credito in Serbia e Montenegro per totale dell’attivo. Alla fine dello scorso anno l’istituto serbo ha registrato un totale attivo pari a 691 milioni di euro, una raccolta
con la clientela pari a 553 milioni, impieghi a 332 milioni e un patrimonio netto di 114 milioni. Nell’esercizio 2004 ha riportato un utile netto di 22 milioni.