Opa di Bper su Meliorbanca a 3,20 per azione

da Milano

Meliorbanca in evidenza ieri a Piazza Affari, dove le azioni dell’istituto hanno guadagnato il 4,2% chiudendo a 3,18 euro. A mettere le ali al titolo sono state ancora una volta le attese mosse del primo azionista Bper, ufficializzate in tarda serata. Il cda di Bper (Banca popolare dell’Emilia-Romagna) ha deciso di promuovere un’offerta pubblica volontaria sulla totalità delle azioni ordinarie in circolazione della banca d’affari Meliorbanca ammesse a quotazione sul Mercato telematico azionario. Il prezzo dell’offerta sarà di 3,20 per azione. Il prezzo, spiega una nota di Bper, incorpora un premio rispettivamente del 3,6% circa e del 22,4% circa rispetto al prezzo ufficiale delle azioni in data odierna ed a quello registrato il 2 giugno scorso (ultimo giorno antecedente l’emissione del report con il quale Fitch ha posto Meliorbanca sotto osservazione). Bper, che già possiede il 28,23% del capitale di Meliorbanca, si è convinta a lanciare l’offerta, spiega ancora la nota dell’istituto di credito, per acquisire il controllo di Meliorbanca con l’obiettivo di integrarla nel Gruppo Bper per generare significative sinergie di costo e ricavo e «ottenere il delisting delle azioni, ritenendo che l’offerta risponda altresì all’interesse dell’emittente, di cui è già azionista stabile e di maggioranza relativa, a procedere ad azioni di riorganizzazione per il rilancio dell’attività».