Opa di Intesa su Upi Banka

Banca Intesa, che già detiene il 35,03% delle azioni con diritto di voto della Upi Banka di Sarajevo, ha lanciato ieri l’offerta pubblica di acquisto amichevole sul restante 64,97% del capitale a un prezzo di 202 euro per azione. L’esborso massimo, precisa un comunicato, è di 30,1 milioni di euro, come già stabilito nel contratto di compravendita firmato lo scorso 26 settembre che valuta il 100% della quinta banca della Bosnia-Erzegovina 46,2 milioni. L’offerta resterà aperta 45 giorni di calendario, con perfezionamento dell’acquisizione entro la fine di febbraio. Con questa operazione Banca Intesa rafforza la propria presenza nell’Europa Centro-orientale dove il gruppo già opera con la seconda maggiore banca croata, la seconda banca slovacca, la seconda banca in Serbia e Montenegro e la quarta maggiore banca ungherese.