Un open space «naturale» con raccolta differenziata

Un open space di 1.600 metri quadrati: questa la nuova casa «ecologica» del nuovo GF, che, affermano gli autori del reality, «vuole avere la caratteristica principale di rispettare la natura». Ideata seguendo le teorie della bioarchitettura, infatti, la nuova abitazione dei concorrenti presenta varie novità: l’utilizzo di elettrodomestici che consumano poca acqua e poca elettricità; la raccolta differenziata dei rifiuti e lo smaltimento delle batterie scariche dei microfoni; «acqua diretta» (cioè senza bottiglie di plastica) sia liscia che frizzante, detersivi sfusi (tratti cioè da un contenitore sempre con lo stesso flacone di plastica, invece che confezionati in contenitori «singoli»). Inoltre, per la spesa settimanale, i concorrenti useranno sacchetti totalmente biodegradabili, realizzati in amido di mais e in Mater-Bi, bioplastica a basso impatto ambientale. Per non parlare della «biopietra», cioè di un materiale utilizzato nelle pareti, e costituito di polvere di marmo ricompattata. La zona notte occupa 34 mq divisi in due stanze da letto, rivestite in legno trattato con vernici naturali e completamente arredate con mobili in legno. Nel soggiorno, dal quale i ragazzi si collegheranno con lo studio durante la diretta, oltre a un divano da 20 posti in cotone naturale, ci sarà un elemento nuovo e sofisticato: uno schermo invisibile costituito da un led posto dietro lo specchio, che apparirà quando i ragazzi si collegheranno in diretta con Alessia Marcuzzi per poi scomparire dietro lo specchio.