Opera La lirica «in trasferta» nei teatri della regione

Il Costanzi va in tournée. La mission è coinvolgere un pubblico nuovo, di non appassionati della lirica e soprattutto i giovani. Altro obiettivo è promuovere le sue personalità artistiche facendole conoscere nei teatri della regione. È questa una delle novità introdotte dal sovrintendente Catello De Martino, che in collaborazione con l’Agis Lazio e la Regione ha dato il via a L’Opera a teatro, l’iniziativa che, tra gennaio e maggio, propone oltre 30 concerti per un totale di 23 palcoscenici coinvolti (tra cui il Valle, il Quirino, l’Eliseo, il Nino Manfredi di Ostia, il Vittorio Veneto di Colleferro, il Manzoni di Cassino e il Traiano di Civitavecchia). «Senza dubbio - spiega il sovrintendente - si tratta di un progetto ambizioso e innovativo, il tentativo che sperimentiamo è far conoscere l’Opera alla gente, fargli sapere quello che l’ente lirico produce attraverso degli appuntamenti che siano innanzitutto formativi e che rappresentino una tappa di avvicinamento verso il grande repertorio del Costanzi». Nel dettaglio i concerti si divideranno tra quelli previsti per la domenica mattina, rivolti soprattutto ai ragazzi e agli studenti, con particolare riferimento al grande repertorio delle musica lirica e quelli serali durante i quali ensemble orchestrali eseguiranno brani sinfonici, operistici e cameristici. Tutti gli appuntamenti, però, avranno una vena didattica e prima dell'esibizione il direttore dell'orchestra, del coro o uno dei musicisti fornirà al pubblico le informazioni e le curiosità per conoscere il contesto dei titoli che andranno ad ascoltare insieme a un profilo degli autori. In più per le feste natalizie è previsto un anticipo del cartellone con nove concerti: il debutto il 14 dicembre (alle 21) al Principe di Palestrina. Il costo del biglietto è di 10 euro (ridotto 8 euro).