Operaio muore schiacciato dal suo muletto

Ennesimo infortunio mortale ieri pomeriggio alle porte di Milano. Un operaio di 57 anni che stava manovrando un mezzo meccanico all’interno di un capannone, è rimasto ucciso dal ribaltamento del muletto che l’ha schiacciato imprigionandolo sotto una pesante bara d’acciaio. È successo poco dopo le 16.30 a Trezzanno sul Naviglio in località Cascina Terzago; l’operaio, C.M., era intento a lavori di spostamento di terreno quando per cause in corso di accertamento da parte dei carabinieri di Trezzano sul Naviglio - subito intervenuti sul posto - è rimasto vittima del mortale incidente. L’allarme è stato lanciato al 118 da alcuni colleghi che hanno assistito impotenti e inorriditi al tragico evento. Gli stessi che dopo disperati tentativi di estrarre il corpo del collega da sotto il muletto non hanno potuto far altro che attendere l’arrivo sul posto dell’eliambulanza inviata dall’ospedale di Niguarda.