Operaio scivola dal tetto e muore

Era da poco passato mezzogiorno di ieri quando i colleghi di lavoro si sono «attaccati» al telefonino per chiamare il centralino del 118. Una richiesta disperata di aiuto. Ma per il titolare di una ditta di manutenzione edile specializzata nella pulitura di camini e ciminiere, non c'era già più nulla da fare. L'uomo era già morto sul colpo quando è arrivata l'ambulanza. Un volo di otto metri ha causato la morte di A.V., 62 anni, sposato. L'ennesimo incidente sul lavoro è avvenuto in via Giordano dove alcuni operai stavano sistemando il camino di una caldaia che riscalda un capannone. Normale routine messa in opera chissà quante volte dalla squadra di operai. La manutenzione della caldaia con l'avvicinarsi dell'inverno era diventata indispensabile e i proprietari della ditta di pulitura erano impegnati ogni giorno nelle fabbriche dell'hinterland milanese. Con tutta probabilità il titolare, una volta salito sul tetto, ha messo un piede in fallo ed è scivolato precipitando a terra. Nella caduta ha battuto con violenza la testa. I carabinieri di Cologno e gli agenti di Polizia locale hanno compiuto accertamenti per tutta la giornata per verificare l'esatta dinamica del fatto.