Operaio ucciso dalla pressa

Ancora una morte sul lavoro nel Torinese. La vittima è un operaio italiano di 34 anni dipendente della «Comao». Poco prima della mezzanotte, stava effettuando dei lavori di riparazione a una pressa all’interno della Mac di Chivasso, ditta di stampaggio per case automobilistiche, tra cui anche Fiat e Lancia. Secondo quanto si è appreso, l’uomo è stato colpito mortalmente allo stomaco da un cuscinetto che si è rotto mentre si trovava accanto alla pressa. È stato soccorso, in un primo momento, dagli altri dipendenti e poi dai medici del 118 che hanno tentato, inutilmente, di rianimarlo. L’operaio lascia moglie e due figli. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri. I colleghi e i sindacati hanno deciso di indire per oggi uno sciopero.