«Operando on-line meno costi»

Il fattore uomo nel modello di business di Miglirtasso è fondamentale, chiediamo quindi a Fabrizio Brioschi, responsabile area sviluppo di Migliortasso, la sua strategia. «Per Migliortasso - spiega Brioschi - ho coniato il termine Network Marketing Creditizio perché ritengo che la nostra proposta sia diversa e innovativa rispetto alle attuali formule commerciali.
Ma, dottor Brioschi, è ancora possibile creare qualcosa di nuovo?
«Sì, è possibile, spostando il focus strategico e guardando oltre i confini convenzionali definiti dal proprio settore. Cercherò di sintetizzarle le tre azioni chiave che ho individuato per convincere e stimolare i nuovi mediatori creditizi. Primo, eliminare la necessità di investimenti come ufficio e capitale iniziale. Secondo, operare totalmente on-line per ridurre i costi operativi. Terzo, creare una formula commerciale mai offerta prima dal settore che permetta a chi aderisce opportunità di partecipazione societaria e meritocratica all’interno del network».
Sì, ma come fa un mediatore creditizio a realizzare nel concreto l’ultima azione da lei delineata?
«In virtù di quanto detto sopra abbiamo ideato altrettante formule commerciali che premiano e incentivano fortemente chi aderisce al nostro network»
Entriamo più nel dettaglio...
«Le faccio alcuni esempi concreti: se tu coinvolgi altri tre affiliati e raggiungi un dato volume di erogato ti aumento la provvigione e diventi account manager. Ecco, vede, questo è un punto importante della nostra formula perché premia la capacità manageriale del singolo in grado di promuovere, motivare, sviluppare il nostro progetto attraverso gli uomini. Ogni volta che la persona raggiunge un obiettivo più alto aumenta la sua provvigione e passa da account a group manager fino a diventare area manager. In sostanza, se motivi e fai crescere i tuoi uomini non vieni solo remunerato ma condividi con i tuoi uomini una partecipazione societaria al Network.
Quale è l’obiettivo di Migliortasso?
«Siamo certi che queste formule davvero innovative incontreranno il favore di numerosi mediatori creditizi e contiamo, su queste basi, di riuscire nel minor tempo possibile a creare una nuova rete commerciale capillarmente distribuita in tutta Italia».