Operata la bimba caduta in spiaggia

La situazione è sempre molto grave, ma dalla scorsa notte c’è una speranza in più per la bimba di 12 anni caduta alla spiaggia di corso Italia. Una speranza data ai familiari che vivono ore di angoscia dall’intervento chirurgico effettuato nella notte. Uno staff di neurochirurghi ha infatti operato d’urgenza la bambina di 12 anni che mercoledì alle 13,45 ai bagni San Nazaro di corso Italia, a Genova, è precipitata da un’altezza di quattro metri riportando gravi lesioni craniche.
La piccola, dopo l’intervento, è sempre in stato di coma, e si trova ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Gaslini. La prognosi, per questo motivo resta riservata, e ora si tratta di valutare la reazione all’operazione. I medici infatti attendono il riassorbimento del versamento cerebrale che l’aveva fatta sprofondare in coma.
E se dal punto di vista medico si lavora per salvare la bambina, sul grave episodio è in pieno svolgimento l’inchiesta penale. Ieri infatti la polizia del commissariato Foce ha depositato il fascicolo in procura al pm Giovanni Arena che dovrà stabilire se vi siano state responsabilità nell’accaduto. Secondo quanto è stato possibile ricostruire, la bimba era seduta sul parapetto di una passerella e chiacchierava con alcune amiche quando ha perso l’equilibrio precipitando quattro metri più in basso su una scala in cemento. Nella caduta ha più volte battuto il capo. I violenti colpi hanno provocato il versamento cerebrale. I soccorsi del 118 sono stati immediati e la bambina, fin da subito priva di conoscenza, è stata trasferita all’ospedale pediatrico Gaslini.