Operazione «Regalare Sorrisi»: la promessa dall’Irak all’Etiopia

Alessandra Caputo

«Diamo speranza un sorriso alla volta», con questa frase Operation Smile Italia Onlus continua a regalare sorrisi a tanti bambini affetti da deformità del volto nei Paesi lontani e disagiati. Nei prossimi mesi la Fondazione ha in programma un calendario di iniziative di sensibilizzazione e di intervento umanitario previsti per raccogliere fondi. Da due settimane è in corso il progetto «Sorrisi in Iraq», ovvero un’iniziativa coordinata insieme al ministero degli Affari Esteri (Direzione generale per i Paesi del Mediterraneo e del Medio Oriente), Task Force Iraq e al Gruppo AdnKronos, grazie alla quale 40 bambini provenienti dall’Iraq e accompagnati dai genitori, stanno subendo delle operazioni presso le cliniche San Pietro, Fatebenefratelli e Villa Flaminia. «Abbiamo preso un impegno importante da portare a compimento - dichiara il chirurgo Fabio Abenavoli, presidente di Operation Smile -, stiamo operando questi bambini insieme coi nostri volontari che gratuitamente stanno offrendo il loro aiuto; inoltre, abbiamo intenzione di aggiornare professionalmente dieci medici iracheni che stanno seguendo tutte le fasi operatorie e post-operatorie oltre ai corsi teorici». Affiancano il dottor Abenavoli altri chirurghi: Domenico Scopelliti e Raniero Orsini. «Nelle nostre prossime attività abbiamo intenzione di raggiungere l’Etiopia, la Tanzania e l’Afghanistan - aggiunge Abenavoli - ma c’è sempre bisogno di realizzare attività di raccolta fondi per poter mettere in pratica i nostri obiettivi».
Un appuntamento diventato ormai istituzionale è il concerto «Sulle note della solidarietà», reso possibile grazie al contributo di Takeda Italia Farmaceutici Spa. Questo autentico punto fermo delle attività della Fondazione quest’anno vedrà protagonista la cantante Nicky Nicolai che il 24 novembre si esibirà nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica. «Vorrei coinvolgere i bambini nel mio concerto e farli cantare insieme a me - sottolinea Nicky Nicolai -. Bisogna imparare a non avere più paura di quello che è diverso da noi, a volte anche io sono stata spaventata dal diverso». Il costo del biglietto per il concerto parte da un’offerta minima di 20 euro (per tutte le informazioni consultare www.operationsmile.it). In previsione delle prossime festività sarà anche organizzato un Mercatino di Natale, «Regala un sorriso», che si svolgerà nei giorni 25, 26, 27 novembre al Palazzo dell’Informazione in Piazza Mastai dove saranno esposti prodotti inviati dalle maggiori case di moda e non solo.
«Ringrazio il presidente di Operation Smile per quello che regala al nostro mondo - evidenzia Ileana Argentin, consiliere comunale delegato alle Politiche dell’handicap -, sono stata al Fatebenefratelli qualche giorno fa e ho visto i bambini con le loro madri, avevano tutti un’immensa forza, mi ha colpito la serenità con la quale i genitori si affidavano alla Fondazione e i bambini che, in mezzo alle loro bende, regalavano sorrisi meravigliosi». Argentin, da sempre vicina alle iniziative di Operation Smile, non solo ha auspicato che arrivino fondi dal privato sociale ma si è anche impegnata nel portare avanti una proposta importante. «Ho previsto in bilancio una spesa - preannuncia il consigliere - e mi impegno per realizzare un emendamento in grado di formare il più possibile i medici, mettendo risorse a disposizione. Avremo un bilancio in cui per la prima volta sarà citata Operation Smile».