Opportunità con costi non elevati

L’inversione di tendenza nelle sottoscrizioni di fondi passa anche tramite il lancio di nuovi prodotti. A patto che si tratti di nuove soluzioni capaci di offrire delle opportunità di investimento a valore aggiunto che presentino costi non eccessivi. Tra le più recenti e interessanti si può segnalare, a esempio la nuova famiglia di prodotti obbligazionari a distribuzione di proventi di Arca, la società di gestione delle banche popolari di Nord Est.
Le due nuove soluzioni di investimento, Arca Cedola Governativo Euro Bond e Arca Cedola Corporate Bond, si caratterizzano per un profilo di rischio contenuto, un orizzonte temporale limitato e costi competitivi: lo 0,50% all’anno il primo fondo e lo 0,70% il secondo. Sono sottoscrivibili fino al 30 giugno 2009, prevedono la distribuzione di una cedola periodica e investono, rispettivamente, nei titoli di Stato e nelle obbligazioni societarie. Più o meno gli stessi tipi di titoli nel mirino di un’altra matricola, l’Axa Wf Euro Credit Ig, un nuovo fondo della Sicav Axa World Funds distribuito in Italia da Axa Investment Managers. Questo prodotto investe in obbligazioni denominate in euro emesse da società con un giudizio di credito (il cosiddetto rating) di livello buono e ottimo (cioè investment grade). Per le classi del comparto utilizzate per la vendita in Italia non è previsto alcun costo iniziale mentre le commissioni di gestione massime risultano pari a 0,75% l’anno. Per chi, invece, accetta un rischio maggiore per cercare di ottenere un rendimento del 7% l’anno, Ing Direct (la società famosa in Italia per Conto arancio) propone Borsa Protetta Arancio. Questo fondo d’investimento assicura un rendimento fisso del 7% ed una protezione del capitale pari al 70%. Il prodotto offre una performance legata all’andamento dell’indice DjEurostoxx50, rappresentativo delle 50 maggiori società appartenenti alla zona euro. Se dopo un anno la performance dell’indice di riferimento sarà positiva o anche negativa fino al -30%, i clienti potranno beneficiare di un rendimento fisso pari al 7%. Se l’indice avrà invece registrato una performance inferiore al -30% (cioè avrà perso più del 30% rispetto a un anno prima), i clienti avranno comunque la protezione del 70% del capitale. L’investimento minimo è di 100 euro senza costi di entrata e costi annui di gestione dell’1,20%. Infine, per gli investitori più sofisticati si segnala il fondo Pf (Lux) - Global Megatrend Selection che investe nelle 8 strategie d’investimento tematiche di successo di Banca Pictet: acqua, foreste, energia pulita, sicurezza, biotecnologia, comunicazioni digitali, farmaci generici e grandi marche di successo.
Questo prodotto rappresenta il modo più semplice ed efficiente per acquisire un’esposizione ad alcuni dei megatrends globali più promettenti. Ma cosa sono i megatrends? Sono dinamiche che influenzano lo sviluppo dell’umanità nel corso di decenni. Alcuni di questi megatrends, quali la sfida ambientale e la globalizzazione, avranno un impatto significativo sul nostro futuro e quello delle generazioni che seguiranno.