OPPORTUNITÀ Tra musei contadini e cantine rinomate per un calice di buon vino

di riqualificazione agricola dove, viaggiando di cascina in cascina, si scoprono materie prime di qualità, come il riso prodotto a Gaggiano e a Zibido San Giacomo. Anche le farine della zona sono ricercate, da quelle biologiche di Melegnano a quelle macinate in loco di Liscate, località dove sarà possibile immergersi nel passato contadino visitando un museo agricolo. Di recente, anche nell'area di servizio Sebino Sud sulla A4, è stata allestita la maxi-installazione. E che dire del Birdwatching a Provaglio d'Iseo? Presa l'uscita a Rovato, nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino, si può godere dello spettacolo di numerosi uccelli acquatici che qui hanno trovato dimora. Raggiungendo poi Erbusco, ci si addentra nel territorio delle bollicine di Franciacorta, procedendo poi per villaggi e cantine.
Lungo una stradina di ciotoli della collina appena sopra Rovato, accanto al convento cinquecentesco dell'Annunciata, ci si può fermare a gustarsi una magnifica vista, per poi proseguire attraverso un percorso spirituale che parte dalla visita all'Abbazia Olivetana di San Nicola, nota per i chiostri, e si conclude al Monastero di San Pietro in Lamosa immerso nel verde di un'oasi naturalistica sul Lago Iseo. A Ospitaletto, invece, ecco la Valle Camonica con le migliaia di incisioni rupestri che raccontano di caccia e di agricoltura, svelando la vita, i timori e le speranze degli antichi Camuni a partire da 10mila anni fa; a Cividate Camuno, ma anche a Breno, sono evidenti testimonianze della presenza romana, senza trascurare il fascino di borghi, castelli e pievi medievali che si scorgono sulle montagne. Sempre uscendo a Ospitaletto, gli automobilisti potranno rilassarsi abbandonando l'auto; raggiungendo il Monte Isola, con una circonferenza di 9 chilometri, si può cercare la quiete attraversando a piedi o in bici borghi tranquilli e silenziosi porticcioli. Suggestivo è il percorso lungo la strada che porta in cima al monte dove il Santuario della Madonna della Ceriola domina in tutta la sua umiltà. Incantevole è il panorama del lago con gli isolotti di San Paolo e di Loreto.