Ops, hanno ribaltato il bardo!

Chi ha detto che Romeo e Giulietta non possano vivere felici e contenti? La risposta è immediata: Shakespeare. È il bardo inglese ad aver deciso per i protagonisti del suo celebre dramma la fine che tutti conosciamo. Nessuno, però, vieta di immaginare uno Shakespeare redivivo che, salendo sul palco del teatro Anfitrione, approvi in prima persona la messa in scena di un destino ben più roseo per gli innamorati veronesi. A figurarsi il «ribaltamento» di «Romeo e Giulietta», così come di altri classici, è il drammaturgo e critico teatrale Sergio Ammirata. regista e interprete della Scena delle Beffe, la commedia di Sante Stern che ha debuttato il giorno di Santo Stefano al teatro Anfitrione. «La Scena delle Beffe - spiega Ammirata - è una commedia sul teatro, sulla sua magia, sulla meravigliosa capacità di coinvolgere ogni sera il pubblico in un rapporto di complicità e divertimento. La compagnia di attori accoglierà gli spettatori nel foyer per accompagnarli in una rappresentazione dove succede di tutto e dove opere di Shakespeare vengono ribaltate per trarne una risata liberatoria e complice». Oltre a Shakespeare, l’audacia degli autori si spinge a rivisitare, sempre nell’ambito di un’operazione all'insegna del rispetto e della sperimentazione intelligente mai fine a se stessa, testi di Gogol’ e di Tennesse Williams. «Che succede - si domandano infatti - se l’Ispettore Generale di Gogol viene “rappezzato” da una compagnia di attori impegnati, tutti teatro di rottura e frattura? E chi è Virginia Paradise, irresistibile parodia delle eroine del sud, di Tennesee Williams? E Tanya Pretainovna vedova Marramao, russa autentica, protagonista di un inedito anonimo della fine degli anni ’40, cederà finalmente alle voglie di Beppe Pomata, boss dei boss dell’onorata società?». Lo si scoprirà assistendo a una rappresentazione che, conclude il regista, «sconvolge le tradizionali regole teatrali puntando oltre la sperimentazione del teatro nel teatro e perfino oltre la Commedia dell’Arte tenendosi, beninteso, saldamente aggrappata a quanto si è sperimentato fino ad oggi».
La Scena delle Beffe di Sante Stern. Regia di Sergio Ammirata. Teatro Anfitrione, via San Saba 24. Informazioni: 06.5750827.