Ora Abbiati e il fascismo sbarcano su «Le Monde»

Il dibattito sul fascismo esce dai confini nazionali. Del gran parlare che si è fatto e si fa a casa nostra ora l’Italia è riuscita a contagiare anche la vicina Francia: è Le Monde infatti a rilanciare l’intervista al portiere del Milan Christian Abbiati (nella foto) che a Sportweek, il periodico della Gazzetta dello sport, ha confessato di apprezzarne i valori di patria, religione e famiglia, ma di condannare guerre e leggi razziali. Nell’articolo, rilanciato dal quotidiano francese e intitolato «Calcio italiano e fascismo», è scritto che «da diverse settimane in Italia non passa un giorno senza che il dibattito sui 20 anni di regno di Mussolini si arricchisca di nuove dichiarazioni e Abbiati si inserisce nella linea riabilitazionista nonostante le precisazioni di Napolitano». Le Monde riconosce poi di «simpatie per l’estrema destra» anche Paolo Di Canio e Alberto Aquilani.