Ora attenzione a quota 14mila

Il nuovo anno non parte nel migliore dei modi in Borsa, l’indice italiano è stato appesantito dalla ricapitalizzazione Unicredit che ha lasciato sul terreno un 30%. Il Ftse-mib future chiude a 14680 dopo un massimo a 15695 e un minimo a 14565; sostanzialmente all’interno dell’ampio range 15200-16000 zona di vendita e 14400-14000; la fuga da uno dei due estremi darà forte direzionalità. Non di buon auspicio la particolare debolezza dell’euro a 1,27 contro dollaro.