«Ora basta col tintinnar di manette»

Le donne pugliesi di Forza Italia scendono in campo a fianco dell’ex governatore Raffaele Fitto. A prendere l’iniziativa è l’onorevole Gabriella Carlucci che scrive una nota firmata da decine di militanti azzurri. «La notizia della richiesta di autorizzazione a procedere per l’onorevole Fitto è un episodio inquietante», scrive la Carlucci. «Le inchieste giudiziarie sembrano diventate ancora uno strumento di lotta politica», sostiene ricordando l’appuntamento elettorale del 25 e del 26 giugno. «Denunciamo - continua - quei settori della magistratura militante e politicizzata che mirano a colpire gli avversari con inchieste mirate e a orologeria». «Denunciamo - prosegue - il famigerato tintinnar di manette che il presidente Vendola sembra conoscere bene... perché preannunciò che a Fitto stava per essere notificato un avviso di garanzia. Come mai era a conoscenza di fatti che dovevano ancora verificarsi e che solo i magistrati potevano conoscere?», si domanda quindi la Carlucci.