Ora è crisi Real Cassano si scalda ma non entra

La Coruña. A fondo al largo della Galizia. Il Real Madrid di Fabio Capello si arena al Riazor di La Coruña al cospetto di un Deportivo che annichilisce i Merengues. Passano solo 10’ e Capdevila su punizione sfrutta un piazzamento sbagliato in barriera del neo acquisto argentino Gago, battendo Casillas. A complicare le cose arriva l’infortunio di Guti, obbligato a lasciare il campo: Capello fa scaldare Cassano (dirottato a sorpresa in panchina mentre era dato in tribuna), ma al momento della sostituzione il tecnico di Pieris fa l’ennesimo sgarro al talentino ribelle di Barivecchia, scegliendo Beckham e parcheggiandolo di nuovo in panchina, dove rimarrà seduto fino al 90’. La sinfonia non cambia comunque. Il Deportivo colpisce un palo e nel secondo tempo raddoppia con Cristian, complice anche un Cannavaro opaco. Il Real resta a secco e non recupera punti sulla coppia di testa formata da Siviglia (sconfitto sabato) e Barcellona (solo pari con il Getafe).