Ora Ferrero fa rosolare Sansonetti

Era la prima volta che il leader della Linke tedesca, il compagno Oskar Lafontaine, veniva in Italia e partecipava a un dibattito pubblico, organizzato a Venezia da Rifondazione: Ma il quotidiano di partito Liberazione l’ha liquidato in poche righe. E il leader Prc, Paolo Ferrero (nella foto), era rosso di rabbia. «Nessuno, tantomeno io, ha intenzione di trasformare Liberazione in un megafono del partito o in un suo inutile bollettino, come mi accusa di voler fare il compagno Migliore», è sbottato. Semplicemente, vista l’enorme quantità di denaro che il quotidiano costa al partito, sarebbe necessario avere un giornale che, risanato nei conti, come stiamo cercando di fare da mesi assieme alla proprietà e agli organi sindacali, riesca ad aumentare le vendite e la sua presenza tra i lettori comunisti». Il direttore è avvertito.