«Ora l’Ue porti i libri in tribunale»

Roma. «Proprio in questi due giorni stanno discutendo del bilancio Ue e della costruzione dell’Europa. Probabilmente non si arriverà a nessun risultato e a questo punto mi auguro che, responsabilmente, il Consiglio Europeo porti i libri in tribunale di un’Europa fallita sotto i colpi della volontà popolare». Le parole sono di Roberto Calderoli, coordinatore delle segreterie nazionali della Lega e ministro delle Riforme. «Forse - aggiunge - riusciranno a trovare la solita soluzione decidendo di non decidere per non certificare il loro fallimento. Purtroppo per loro, però, domenica da Pontida partirà la crociata della Lega contro l’euro e l’Europa SuperStato».

Annunci

Altri articoli