«Ora mi spiego quelle scene in tv»

Scattate le manette, anche il governatore si è accorto di che cosa montava dietro la violenta opposizione alla discarica di Pianura. Ieri Antonio Bassolino non si è fatto sfuggire l’occasione di commentare gli arresti per i tafferugli: «Ora tante immagini sono più chiare - ha detto ieri intervenendo alla presentazione di un libro -. Adesso è evidente che al di là delle facce di tanti cittadini onesti che apparivano in tv c’erano anche teppisti e fasce di ultrà che organizzavano la rivolta». Naturalmente Bassolino ha lasciato intendere di essere uno dei politici che avevano previsto e capito tutto. Non ha fatto cenno invece al fatto che lui stesso è coinvolto in un’altra inchiesta, quella che tenta di far luce sugli appalti per il ciclo integrato dei rifiuti in Campania.