«Ora il Pd faccia le primarie»

Settimane di silenzio e poi... voce. Flebile ma voce, che sembra più uno sfogo: «Ho sempre sentito ripetere da tutti con insistenza la richiesta di primarie, primarie, primarie. E allora, perché fare nomi? Facciamo queste primarie». Romano Prodi, interpellato sul dopo Cofferati, ha risposto a chi gli chiedeva di fare qualche nome e proporre una sua candidatura. Prodi ha ribadito, rispondendo a chi, anche ieri, ha fatto il suo nome come possibile candidato, che non sta pensando di candidarsi come sindaco di Bologna. Ma non rinuncia a una stoccata ai vertici del partito.