Ora il Portogallo è come la Grecia Moody's taglia il rating al livello junk

La società londinese ha abbassato di quattro gradini - da <em>Baa1 </em>a <em>Ba2</em> - il rating del paese portandolo a livello &quot;spazzatura&quot; proprio come la Grecia. Moody’s ha motivato la sua decisione con &quot;il rischio
crescente che il Portogallo avrà bisogno di un secondo round di finanziamenti prima che riesca a tornare al mercato del
credito privato&quot;

Londra - Il Portogallo raggiunge la Grecia. Almeno per quanto riguarda il rating, con Moody’s che lo taglia a livello junk (spazzatura) e abbassandolo di quattro gradini, da Baa1 a Ba2. La società di rating ha anche assegnato outlook negativo al debito del paese.

La motivazione Moody’s ha motivato la sua decisione con "il rischio crescente che il Portogallo avrà bisogno di un secondo round di finanziamenti prima che riesca a tornare al mercato del credito privato". Inoltre secondo Moody's vi è la "possibilità crescente che la partecipazione del settore privato agli aiuti possa essere richiesto come una precondizione". L'agenzia è inoltre preoccupata "che il Paese non riesca a centrare appieno gli obiettivi di riduzione del deficit e di stabilizzazione del debito stabiliti nel suo accordo con l'Unione europea e con il Fondo monetario internazionale a causa della sfide formidabili che il paese sta affrontando nel processo di riduzione delle spese e di aumento del gettito fiscale nello stesso tempo in cui cerca di incentivare la crescita economica fornendo supporto al sistema bancario".