Ora Salvini sferza Di Maio: "Torni sulla terra e si parte"

Il leader leghista fermo sul "no" a un incarico al buio. E avverte i Cinque Stelle: "Sto perdendo la pazienza. Il veto a Berlusconi è solo una scusa"

"Io sto quasi perdendo la pazienza: o si fa questo governo o si torna a votare". Mentre il Pd tenta un timido approccio con il Movimento 5 Stelle, Matteo Salvini torna a sferzare Luigi Di Maio invitandolo a fare un passo indietro per riuscire a formare il governo. "Tutti devono rinunciare a qualcosa - spiega a Dimartedì - io potrei anche dire 'faccio io il premier o si va tutti a casa' e invece non ho questa presunzione. Se c'è qualcuno migliore di me io mi scanso. Vorrei che facessero tutti così, nessuno è indispensabile".

Salvini slega il suo nome da "incarichi al buio" per cercare voti "come funghi" in Parlamento ("Ho detto che vado a vedere solo se ho i numeri") e dice apertamente di guardare con favore all'ipotesi di un incarico esplorativo per il presidente del Senato, Elisabetta Casellati. "Mi sembra possa fare un buon lavoro", risponde, intercettato a Palazzo Madama, mentre la clessidra posta da Sergio Mattarella davanti ai partiti continua a scorrere. Il segretario leghista dice di "confidare nella saggezza" del presidente della Repubblica che, al termine del secondo (infruttuoso) giro di consultazioni, ha dato tempo fino con tutta probabilità a domani ai partiti per mandare un segnale di dialogo. Senza sarà lui a decidere come procedere per dare un governo al Paese dopo 45 giorni dalle elezioni. Le ipotesi sul tappeto sarebbero quattro: un pre-incarico a Salvini o a Di Maio oppure un incarico esplorativo alla Casellati o al presidente della Camera, il pentastellato Roberto Fico.

Secondo quanto riferiscono fonti parlamentari, anche nella giornata di oggi sarebbero proseguiti i contatti dei vertici leghisti con il Quirinale. Così come tra il Colle e gli altri partiti. Da parte del M5S persiste il veto su Silvio Berlusconi. "Usano il Cavaliere come scusa - sbotta Salvini a Dimartedì - perché se vanno al governo devono fare cose. Berlusconi non va al governo, non può fare il ministro nè il deputato. Io ho detto che se troviamo un premier che va bene a me, a Berlusconi, e a Di Maio, io mi sposto subito e si parte subito, ma questo va chiesto a Di Maio...". E ancora: "Non vorrei che i Cinque Stelle si limitassero a dire solo dei 'no', perché a dire 'no' son bravi tutti, poi aprire ospedali, sistemare le strade e mantenere le scuole è più difficile". Quindi fa un appello a Di Maio: "Lascia perdere 'io io io' e torna un po' sulla terra, ci vediamo, ragioniamo di tasse, lavoro e pensioni e si parte".

Commenti

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 17/04/2018 - 21:53

SAlvini, inutile trattare con gli arroganti e incompetenti.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 17/04/2018 - 21:56

Che noia che barba come diceva la Sandra. Basta!!!! COMANDANTE vai da Mozzarella ( copyright Euterpe che saluto) a chiedere di mandarti in Parlamento col Tuo programma, ed il Tuo governo a chiedere la fiducia. Se non te la danno si torna alle elezioni!!!! AMEN.

Reip

Mar, 17/04/2018 - 22:07

Meglio nuove elezioni, ma con un altra legge elettorale. Questa non funziona.

peter46

Mer, 18/04/2018 - 00:18

Salvini...sei na 'chitarra stonata',ca...volo.Ripeti a pappagallo le stesse cose da 44 giorni,accusi gli altri di quel che tu faresti al loro posto e che al tuo posto non fai.Sei disposto a governare col pd e con i renziani del pd?Sì...e a che serve il tuo eventuale sì se poi sono loro a non voler prendere neanche un nestatè con te?C'era uno,tuo fan commentatore,a cui non hai ancora compreso che dovresti 'mettere la museruola',in altro articolo,che non voleva l'accordo col pd e quindi assolutamente mai con Casini financo...ma povero c ,è Casini,e lo ha dichiarato da subito,che mai più un caffè,non con Salvini,ma con Salvini e tutta la lega... 'togliti' sta ca...volo di palla al piede o...e bravo,berlù è così fes.. da farti arrivare a pdc,vero?Dunque se tu non vuoi il pd,per che ca...volo loro,i grillati,devono 'accollarsi' Berlù?

lavieenrose

Mer, 18/04/2018 - 01:40

mi spiace dover dire a salvini che questa situazione è colpa anche delle sue ambiguità iniziali. La voglia di far fuori berlusconi non era solo di di maio e questo ha aggravato e di molto la situazione.

Popi46

Mer, 18/04/2018 - 06:11

@Reip: non è tanto la legge elettorale a non funzionare quanto il cervello di un sacco di italiani,guarda caso concentrati in particolare al Sud. Pazienza, mezzo secolo fa esisteva la Cassa del Mezzogiorno, ora sono comparsi i grillini, tanto per gli altri italiani non cambia niente, olio di gomito e mano al portafoglio....

glasnost

Mer, 18/04/2018 - 08:04

Salvini, per favore, lascia perdere questi grillini. Non si sa cosa vogliano. Si tratta di imbroglioncelli che giocano alla rivoluzione francese e cambiano le carte in tavola anche verso i propri elettori, guarda il taroccamento del programma!!! Gestire un paese come il nostro non è un gioco da ragazzotti dei centri sociali che prendono voti bloccando lo sviluppo della TAV e promettendo 800euri a chi non fa nulla (di legale). Se se li vuole prendere un PD, che tanto è allo sfascio, lascialo fare. O facciamo cose SERIE o si torni al popolo.

sesterzio

Mer, 18/04/2018 - 10:09

Pare che il reato di voto di scambio valga solo se lo commette il centrodestra. Poi i grillini promettono mari e monti a chi li vota.Per vincere in tutti i collegi della sicilia bastava far baluginare un reddito di cittadinanza ed ecco il miracolo.!

INGVDI

Mer, 18/04/2018 - 10:15

Finalmente! Anche molti lettori sono nauseati dall'atteggiamento di Salvini. Lui continua a corteggiare Di Maio dando così credito ai grillo-comunisti del M5s, addirittura difendendoli dai giusti attacchi di Berlusconi. No, Salvini, così non va.

lillo44

Mer, 18/04/2018 - 11:06

....il 4 Marzo gli Italiani hanno considerato il Movimento 5 Stelle e la Coalizione di Centro Destra gli unici a rappresentarli nel nostro Parlamento dopo i grandi risultati ottenuti nella lunga campagna elettorale. Non trovare un accordo significherebbe tradire gli Italiani che li hanno votati e che sicuramente non vorrebbero inciuci, come in passato!! A mio parere sarebbe una grossa sconfitta politica non raggiungere l'obiettivo, da anni cercato, per egoismi personali o screzi vari!!