Ora la Sampdoria riparte da Foggia alla ricerca di fantasia

Il mercato della Sampdoria si chiude con due certezze. C’è il colpo dell’ultima ora (Foggia) e soprattutto la conferma di Gastaldello, nonostante le avances della Juventus. Tutto sommato un paio di segnali positivi, di questi tempi. Anche perché la squadra di Atzori sin qui non ha incantato, e un pizzico di fantasia, oltre a qualche sicurezza in più in difesa, non potrà che fare bene. Pasquale Foggia, 28 anni (prestito dalla Lazio con diritto di riscatto già fissato sui 4 milioni, anche in caso di permanenza in B), rappresenta finalmente il fantasista che Atzori ha chiesto a lungo alla società. Una soluzione più tecnica, peraltro, rispetto a Bentivoglio, prelevato nei giorni scorsi dal Chievo.
Foggia è reduce da due stagioni tutt’altro che brillanti alla Lazio, ma soltanto sino a tre anni fa era un giocatore nel giro della nazionale (per lui tre presenze e un gol con gli azzurri). Ora vuole tornare sugli antichi livelli, magari trascinando la Samp in serie A.
Tra l’altro, solo nel 2009 Foggia fu uno dei protagonisti della vittoria della Lazio, giusto sui blucerchiati, nella finale di Coppa Italia. Un no “cordiale”, invece, alla Juventus per Gastaldello: il difensore padovano resta in blucerchiato. «Abbiamo ricevuto un approccio della Juventus per Gastaldello, ma non c’erano i presupposti per trasferire un giocatore tanto importante per noi – ha detto il ds Sensibile - lui a 28 anni avrebbe avuto una grande chance, ma non si poteva fare e cordialmente abbiamo detto no alla Juventus. Daniele resta in blucerchiato, felice di farlo».
Per Tissone trasferimento invece in Spagna, al Mallorca: l’accordo non era stato raggiunto alle 19 di ieri sera (il mercato in Spagna si chiude a mezzanotte), ma Sensibile si è comunque dichiarato «ottimista» sull’esito della trattativa. Per Padelli cessione in prestito all’Udinese. Se si considera anche il colpo Romero, il mercato blucerchiato ha regalato i botti più significativi nelle ultime battute. Senza dimenticare comunque gli arrivi di Bertani e Piovaccari, i due grandi protagonisti dello scorso campionato di B. Anche se “Il Pifferaio”, l’anno scorso capocannoniere in serie B col Cittadella, deve ancora trovare spazio con continuità nella formazione titolare, dopo le esclusioni (che molto hanno fatto discutere) con Padova e Livorno. Samp di nuovo in campo domenica a Marassi col Gubbio: out Castellini per la frattura del naso, a Livorno.