Ora le scuole del Lazio scoprono le virtù educative della pallavolo

Continua con grande intensità ed unità d’intenti il rapporto tra scuola e pallavolo: è stato infatti firmato il Protocollo d’intesa tra l’Ufficio Scolastico Regionale Lazio e il Comitato Regionale FIPAV Lazio. Il documento sancisce il proseguimento di una lunga e proficua collaborazione tra Scuola e Pallavolo. «La pallavolo nella Scuola è di casa a buon diritto - ha affermato il direttore generale Pagnani - perché è disciplina che insegna il rispetto dei ruoli e delle regole. Di questi principi e di una cultura dell’attività motoria c’è sempre bisogno, siamo felici di essere qui e di dare corso a questa forma di collaborazione con la FIPAV».
Soddisfazione anche nelle parole del numero uno del Comitato Regionale Lazio, Luciano Cecchi: «Siamo grati per questa opportunità. Continueremo a entrare nella scuola portando avanti la nostra idea sportiva e culturale al di fuori di ogni logica di selezione tecnica. Vogliamo che gli alunni facciano attività motoria e si divertano, poi se scelgono un altro sport va bene lo stesso. Credo che questo sia un messaggio culturale e d’impostazione molto chiaro».
Il protocollo svilupperà l’azione coordinata e sistematica tra i due enti per promuovere iniziative di formazione e di aggiornamento dei docenti di educazione motoria e sportiva, per valorizzare la pratica delle attività motorie, in particolare della pallavolo e del minivolley in ogni ordine di studi correlandone la valenza anche agli aspetti formativi dello sport, per favorire la diffusione di valori come il rispetto delle regole, dei compagni e degli avversari, la consapevolezza d’una sana occupazione del tempo libero e una reale cultura del confronto finalizzato alla crescita sociale. Altri obiettivi rilevanti la collaborazione tra istituzioni scolastiche e società sportive con possibilità per le prime di una garanzia di qualità nell’avvalersi delle risorse del territorio, e il sostegno a corsi e convegni per definire un modello di sport scolastico sempre più adeguato alle esigenze di studenti e docenti. Il Comitato Regionale, con i suoi Comitati Provinciali e in particolare con quello di Roma che gestisce numeri e iniziative uniche in Italia, si attiverà per collaborare all’organizzazione dei Giochi Sportivi Studenteschi attraverso «Giova Volley a Scuola», «1, 2, 3 Minivolley» e «Volley Scuola», ai corsi di arbitri scolastici, per predisporre percorsi di formazione rivolti a studenti, docenti e genitori, per curare l’elaborazione di nuovi materiali e supporti didattici, anche informatici.
Per il raggiungimento degli obiettivi con decreto del direttore generale del MPI Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio, sarà costituita una Commissione mista.