«È ora di smettere con queste violenze»

«È il momento che l’Iran la smetta con questa violenza. Facciamo appello perché non si ripetano le orribili scene di violenza e repressione poliziesca del passato. Noi non interferiamo con gli affari interni, ma questi sono diritti fondamentali e assoluti, che tutta la comunità internazionale vuole vedere rispettati». Lo ha detto ieri il ministro degli Esteri Franco Frattini, per il quale «purtroppo le brutte notizie dell’aumento delle violenze erano attese». Frattini ha rilevato che obiettivo del regime di Teheran è dividere il fronte dei Paesi che non vogliono vedere l’Iran dotarsi di armi nucleari infrangendo il trattato di non proliferazione. «Facciamo appello - dice ancora Frattini - all’unità della comunità internazionale. Dobbiamo restare uniti, Unione Europea, Stati Uniti, Russia e Cina». Ma Pechino non sembra d’accordo.