«Ora sono tranquillo: merito dei compagni»

Prima ha appoggiato una palla semplice semplice a porta vuota. Un gioco da ragazzi. Poi ha messo in mostra tutto il proprio talento: un mix di velocità e tecnica. Pato è stato il miglior marcatore rossonero nell’anno solare 2008 e, dopo la doppietta contro la Roma, sembra abbia intenzione di ripetersi anche nel 2009. «Sono molto contento: la squadra mi sta aiutando molto nel mio lavoro e pian piano sto crescendo. Finalmente tutti hanno potuto vedere come gioca Beckham - spiega Pato - sono molto contento che lui sia arrivato al Milan, perchè potrà aiutarci molto». E quando gli si chiede cosa sia cambiato tra il primo e il secondo tempo, Pato sorride e ammette: «Ancelotti ci ha chiesto di giocare con più velocità». Detto fatto, sono arrivate le due reti per una vittoria sfumata sono nel finale. Un mezzo passo falso nella rincorsa verso l’Inter capolista: «Abbiamo fatto un buon lavoro in Dubai - spiega il rossonero -. Ora bisogna continuare in questa direzione, raccogliere i frutti degli allenamenti negli Emirati Arabi e proseguire a rincorrere l’Inter: l’obiettivo resta lo scudetto».