Ora tutti si vergognano della gita in Cina

Paola Setti

Tutto in una battuta, il senso di queste ore frenetiche. La pronunciò Beppe Grillo, era il 1988, a proposito del viaggio di Bettino Craxi in Cina: «Ma se lì son tutti socialisti, allora a chi rubano?». Ieri, da silente a parlante il Grillo nazionale è tornato a tuonare: il Teatro Carlo Felice offre ai giornalisti il viaggio nella Repubblica popolare? «Fanno come fece Craxi». Loro, i giornalisti, più nolenti che volenti ieri hanno fatto retromarcia. La denuncia del Giornale per quel tour al seguito delle istituzioni di alcuni giornalisti non paganti perché spesati dal Teatro Carlo Felice. Il conseguente attacco da parte dell’associazione ligure dei giornalisti, il sindacato di categoria, che giudica il soggiorno gentilmente offerto «inaccettabile dal punto di vista deontologico». (...)